Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città La Regione trasferisce al Comune l’ex-Artiglieria

La Regione trasferisce al Comune l’ex-Artiglieria

E-mail Stampa PDF
artiglieriahomeIl Comune di Olbia, dopo un lungo iter burocratico, è rientrato in possesso della ex-Artiglieria di Santa Cecilia, un'area militare dismessa d'importanza strategica per la città visto il suo pregio ambientale e la centralità della posizione.
artiglieria01Le firme in calce al verbale di consegna sono state apposte dal Direttore Generale del Comune di Olbia Giovanni Achenza e da Pietro Nicola Unali del Servizio Territoriale Demanio e Patrimonio di Olbia-Tempio. L'ex-Artiglieria si estende su circa 10 ettari in località "Sa Fossa"; l'area, interamente pianeggiante, è ricoperta da una folta vegetazione costituita da alberi di eucaliptus di notevole altezza, olmi e mandorli. Sulla superficie in questione, a suo tempo, furono realizzati 14 manufatti adibiti, nel periodo bellico, a depositi, magazzini ed alloggi militari. Il programma di recupero e valorizzazione dell'intera zona, da parte dell'amministrazione comunale, prevede la bonifica del terreno e lo sgombero degli edifici attualmente occupati abusivamente da una colonia di immigrati rumeni. Circa 1 ettaro della ex-Artiglieria resta nella disponibilità della Soprintendenza ai Beni Archeologici per finalità istituzionali. Il sindaco Gianni Giovannelli, a questo proposito, ha rimarcato l'importanza della collaborazione tra l'amministrazione comunale e la Soprintendenza, diretta in città dall'archeologo dott. Rubens D'Oriano. Potranno così continuare, in due magazzini all'interno del compendio, le operazioni di restauro dei relitti delle antiche navi romane.
artiglieriaLa firma del verbale ha riunito in sala Giunta anche il presidente del Consiglio comunale Tonino Pizzadili; gli assessori Marzio Altana (Ubanistica), Michele Fiori (Sicurezza), Marco Piro (Ambiente) e Marco Buioni, presidente della Commissione Ambiente. Il sindaco ha sottolineato, per la messa in sicurezza dell'area, finalmente rientrata nel patrimonio del Comune, "la necessità di un impegno congiunto che coinvolgerà l'amministrazione comunale, le forze dell'ordine, i volontari della Protezione Civile e i barracelli al fine di poter restituire in tempi brevi questo eccezionale polmone verde ai cittadini". Il sindaco, in merito ai programmi di utilizzo dell'area ha affermato che "questi saranno ampiamente dibattuti, non solo in Consiglio comunale, ma anche in incontri mirati, aperti a tutta la cittadinanza". Terminati gli adempimenti burocratici presso l'ufficio del Sindaco la folta delegazione dei presenti, accompagnata dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, dai Carabinieri e dalla Polizia Municipale, ha effettuato un sopralluogo presso il sito della ex-Artiglieria.