Comune di Olbia

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Notizie dalla Città La Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza farà tappa ad Olbia il 10 novembre

La Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza farà tappa ad Olbia il 10 novembre

E-mail Stampa PDF
marciapacehomePresentata oggi in Municipio la tappa olbiese della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza. Alla conferenza stampa, tenuta in Sala Giunta, hanno partecipato Salvatore Piras (responsabile della Marcia Mondiale per la Provincia Olbia-Tempio) e Gianfranca Piras del Comitato di Olbia, il sindaco Gianni Giovannelli, l'assessore alla Cultura Vanni Sanna e l'assessore provinciale Francesco Carbini in rappresentanza del presidente Pietrina Murrighile e del vice presidente Antonio Satta.


marciapace01La Marcia è partita da Wellington, in Nuova Zelanda il 2 ottobre, ricorrenza della nascita del Mahatma Gandhi e "Giornata Mondiale della Nonviolenza", e sta attraversando il globo in un cammino che, in novanta giorni, percorrerà centosessantamila chilometri e toccherà i sei continenti, per terminare il 2 gennaio 2010, a Punta de Vacas, in Argentina. Si tratta di una proposta di mobilitazione sociale senza precedenti, promossa dal "Movimento Umanista" e dall'"Associazione Mondo senza Guerre", con l'obiettivo di chiedere a governi e rappresentanti politici il disarmo nucleare a livello mondiale; il ritiro immediato delle truppe d'invasione dai territori occupati; la riduzione progressiva e proporzionale degli armamenti convenzionali; la firma di trattati di non aggressione tra paesi e la rinuncia dei governi a utilizzare la guerra come mezzo di risoluzione dei conflitti. La Marcia, che vede l'adesione di capi di stato, personaggi dello sport, dello spettacolo e della cultura, attraverserà la Sardegna dal 5 al 10 novembre, partendo giovedì da Cagliari e transitando ad Iglesias (venerdì 6), Ghilarza (sabato 7), Sassari (domenica 8) e Bortigiadas (lunedì 9), per arrivare ad Olbia martedì 10 novembre. Anche in altre località dell'Isola, si terranno eventi con numerose manifestazioni collegate. Aderiscono alla Marcia tantissime associazioni e gruppi attivi in Sardegna nel campo sociale e culturale, del volontariato, della nonviolenza e della eco-cultura, nonché, individualmente, centinaia di persone.


marciapace02La tappa sarda si concluderà proprio ad Olbia e da qui la Marcia solcherà il mare alla volta di Roma, dove è prevista anche l'udienza papale. Proseguirà per il resto d'Europa, in America e, infine, giungerà il 2 gennaio ai piedi dell'Aconcagua, Punta deVacas (Argentina), avendo percorso 160.000 km in tre mesi attraverso tutti i continenti. Il sindaco Giovannelli e gli assessori alla Cultura del Comune e della Provincia Vanni Sanna e Francesco Carbini, hanno ringraziato i promotori della Marcia evidenziando l'importanza, ai fini della sensibilizzazione dell'opinione pubblica e delle comunità locali, di una mobilitazione così ampia, trasversale, globale e coinvolgente, organizzata con molta cura e notevole impegno anche a livello mediatico. I partecipanti alla Marcia, per la tappa di martedì 10 novembre ad Olbia, si ritroveranno alle ore 15 in piazza Crispi per poi sfilare lungo Corso Umberto ed arrivare al Museo archeologico intorno alle 16. Qui si terrà una conferenza con dibattito e presentazione del progetto pro-Marcia "Accompagniamo la Pace", realizzato in collaborazione con l'associazione "tzocamanos" e i bambini della Ludoteca del Comune di Olbia, più la proiezione di un video di chiusura per la Marcia. Alle ore 20.30, sempre nell'ambito dell'iniziativa, si svolgerà una partita di rugby presso il Geovillage.