Regione Sardegna

Conclusa la X Assemblea dei giovani amministratori. Il sindaco Settimo Nizzi: “Felici di aver accolto l’appuntamento annuale più importante per la Consulta dei Giovani amministratori di Anci”

Pubblicato il 9 settembre 2019 • Comunicati Stampa , Eventi

“Tanto più nel quadro attuale è indispensabile un nuovo protagonismo del Comuni. Venerdì e sabato a Olbia, all’Assemblea dei giovani amministratori, quasi ventimila in Italia, ci siamo incontrati e confrontati per trovare soluzioni, facendo ‘squadra’ tra sindaci come facciamo sempre nell'associazione nazionale dei Comuni”. Lo sottolinea il presidente dell’Anci Antonio Decaro che ha partecipato alla X Assemblea il 6 e 7 settembre presso il locale Museo Archeologico di Olbia.

Durante l’Assemblea, dal titolo ‘Manteniamo le promesse’, gli under 35 in prima linea nella gestione di città piccole e grandi, firmato un ‘Manifesto dei giovani amministratori per un’Italia sostenibile’, con cui si impegnano a sviluppare azioni concrete per costruire un futuro sempre più vicino alle esigenze dei cittadini.

"è stato un grande piacere accogliere nella nostra città l’appuntamento annuale più importante per la Consulta dei Giovani amministratori di Anci, in cui gli amministratori under 35 impegnati quotidianamente in molti Comuni italiani si sono confrontati sulle priorità e sulla gestione delle proprie comunità”, afferma il sindaco Settimo Nizzi. Che ricorda proprio l’impegno che i giovani amministratori hanno preso durante l’assemblea con il manifesto per un’Italia sostenibile.

La prima giornata dell’Assemblea si è aperta venerdì 6 settembre dalla relazione di Gianluca Callipo, sindaco di Pizzo e Coordinatore Nazionale Anci Giovani, cui è seguita l’illustrazione di un’indagine Swg su ‘I giovani italiani ed europei di fronte al cambiamento’.

Sono seguite tre sessioni di lavoro, le prime due nella stessa giornata: ‘L’azione quotidiana dei giovani amministratori per... un'Italia e un'Europa più verde’, introdotta dal sindaco di Mola di Bari Giuseppe Colonna; e ‘L'azione quotidiana dei giovani amministratori per un'Italia e un'Europa più intelligenti e connesse’, presentata da Yuri Santagostino sindaco di Cornaredo.

Infine, sabato 7 settembre si è svolta l’ultima sessione di lavoro – ‘Per un paese vicino ai cittadini: la cultura come strumento di coesione sociale’, introdotta da Luca Baroncini, sindaco di Montecatini Terme.