Regione Sardegna

Tirocini di inclusione: Olbia ente capofila dell’accordo firmato tra comuni e associazioni di categoria. Si tratta del primo accordo di questo genere firmato in Sardegna.

Pubblicato il 14 gennaio 2019 • Comunicati Stampa , Lavoro

La settimana scorsa è stato sottoscritto un importante accordo tra il Comune di Olbia, in qualità di ente capofila, altri sedici comuni, e otto associazioni di categoria. Si tratta del primo accordo di questo genere firmato in Sardegna.

L’accordo rientra nel programma nazionale di inclusione per il quale Olbia ha ottenuto il finanziamento dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

L’obiettivo è quello di realizzare tirocini di inclusione che permettano l’inserimento nel mondo del lavoro, come spiega il Sindaco Settimo Nizzi: «Un importante progetto, le persone in cerca di lavoro potranno in questo modo trovare uno sbocco e soprattutto si offre loro la giusta preparazione all’occupabilità».

Sarà il servizio sociale professionale, in collaborazione con Aspal, ad occuparsi di individuare i profili adatti per i tirocini di inclusione tra i beneficiari del reddito di inclusione (Rei). Una scheda del candidato verrà poi inviata alle associazioni di categoria che procederanno a proporre il candidato alle ditte a loro associate.