Imposta Municipale Propria

Ultima modifica 30 luglio 2021

 


Cos'è l'Imu

L'Imu è l'Imposta municipale propria che, dall'1 gennaio 2012, ha sostituito l'Ici, Imposta comunale sugli immobili.

Chi paga

Sono soggetti passivi dell'Imu:

  • Il proprietario di immobili, inclusi i terreni e le aree fabbricabili, a qualsiasi uso destinati, compresi quelli strumentali o alla cui produzione e scambio è diretta l'attività dell'impresa;
  • Il titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie su immobili.
  • Nel caso di concessione di aree demaniali, soggetto passivo è il concessionario. Per gli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria, soggetto passivo è il locatario a decorrere dalla data della stipula e per tutta la durata del contratto.

Quando si paga

I contribuenti devono versare l'imposta, per l'anno in corso, in due rate:

  • Il pagamento dell 'Acconto deve essere effettuato entro il 16 Giugno 2020.
  • Il pagamento del Saldo deve essere effettuato entro il 16 Dicembre 2020.

E' comunque ammesso il versamento in un'unica soluzione alla prima scadenza.

Dove e come si paga

Il versamento si effettua con mod. F24 (in posta, banca o per via telematica).

I codici da utilizzare per il pagamento con mod. F24 sono:

  • G015 Codice Comune
  • 3912 Abitazione principale e relative pertinenze
  • 3916 Aree fabbricabili
  • 3918 Altri fabbricati diversi dalla categoria D
  • 3925 Immobili di categoria D

Importo minimo. L'importo minimo per soggetto passivo è 12 euro annui.

Base imponibile

Per calcolare l'importo da versare è necessario determinare la base imponibile, sulla quale applicare l'aliquota.

FABBRICATI: la base imponibile dei fabbricati iscritti in Catasto, ossia il valore, si ottiene applicando alla rendita catastale rivalutata del 5% i moltiplicatori sotto indicati.
Ad esempio, per un'abitazione di cat. A/2, con rendita di euro 1.000, il valore sul quale applicare l'aliquota è euro 168.000 (1.000 x 1,05 x 160 = 168.000). I moltiplicatori da applicare sono:

Categoria catastale dell'immobile -  Tipologia - Moltiplicatore Imu 

  • A (tranne A/10) - Abitazioni - 160
  • A/10 - Uffici e studi privati - 80
  • B - Collegi, Scuole, Ospedali, etc. - 140
  • C/1 Negozi e botteghe - 55
  • C/2 C/6 C/7   Magazzini, Autorimesse, Tettoie - 160
  • C/3 C/4 C/5 - Laboratori, Palestre e stabilimenti termali senza fini di lucro - 140
  • D (tranne D/5) Alberghi, Teatri, etc. - 65 
  • D/5 - Banche e assicurazioni - 80

La rendita catastale dei propri immobili può essere verificata al Catasto di Sassari.
Si può conoscere la rendita anche via Internet collegandosi al sito www.agenziaentrate.gov.it.

AREE FABBRICABILI: si deve considerare il valore venale in comune commercio del terreno

Agevolazioni - Riduzioni - Esenzioni

Per beneficiare delle agevolazioni, riduzioni o esenzioni dell'imposta si deve presentare apposita comunicazione entro il 30 giugno dell'anno successivo alla variazione, utilizzando la modulistica disponibile presso l'Ufficio Tributi o sul sito internet alla pagina "https://www.comune.olbia.ot.it/it/page/modulistica-tributi-imu".

La comunicazione ha effetto per tutto il periodo richiesto a condizione che non si verifichino variazioni dei dati ed elementi dichiarati.

Si ricorda che il recesso anticipato determina la cessazione dell'agevolazione, riduzione o esenzione.

La stipula di un nuovo contratto o il rinnovo di uno già in essere deve essere comunicato all'Ufficio Tributi con l'apposita modulistica entro il 30 giugno dell'anno successivo alla variazione. 

La Comunicazione è condizione necessaria per ottenere il benficio.

Beni Merce

Per ottenere l'esenzione prevista per i beni merce è necessario presentare la dichiarazione IMU entro il 30 giugno dell'anno successivo alla variazione. 

La Dichiarazione ha effetto per gli anni successivi a condizione che non si verifichino variazioni dei dati ed elementi dichiarati.

La Dichiazazione è condizione necessaria per ottenere il benficio.